Back in time: Mercedes “Terra Arsa”

Che fossimo tra i primi sostenitori del car wrapping non ne abbiamo mai fatto mistero: d’altronde è un’opzione molto accessibile che offre infinite possibilità di personalizzare la propria auto. Per questo ancora oggi le lavorazioni in pellicola sono sempre tanto richieste da privati e aziende.Ogni tanto piace anche a noi fare un salto indietro nel tempo, andando a scartabellare tra gli archivi di Garage Italia per riscoprire i progetti di qualche anno fa che ci piacciono di più, come per l’ Alfa Romeo La Furiosa e la 500e dedicata a Star Wars che potete andare a ripassare in caso ve le foste perse. Oggi è la volta di uno dei primi progetti di Garage Italia, era il 2015 quando lanciammo “Terra Arsa”, la linea di SUV personalizzati in collaborazione con Mercedes.Presentato nel deserto di Almeria, con un test drive della gamma di SUV Mercedes, l’idea alla base del progetto è semplice ma di grande impatto, e la resa sulle auto è davvero ottimale.Abbiamo voluto richiamare l’atmosfera che ha reso celebri gli spaghetti western del maestro Sergio Leone – ambientati proprio in questo deserto – reinterpretando alla nostra maniera i cinque modelli che compongono la gamma – dalla Classe G alla GLA Enduro, passando per GLC, GLE e GLE Coupé – con le nuance delle pareti rocciose e del suolo sabbioso del deserto spagnolo. La gamma colori spazia dall’dall’antracite scuro a sfumature che ricordano l’oro e il bronzo.
Il nostro Centro Stile, diretto da Carlo Borromeo, ha realizzato queste speciali livreee con un particolare effetto 3D, ottenuto sovrapponendo due strati di pellicole: la prima con effetto satinato opaco che permette di percepire le diverse superfici, e la seconda, sempre sull’intera carrozzeria, una texture nera a sbalzo che riproduce le spaccature nel terreno provocate dal calore del sole. Insomma, non un semplice cambio colore.A noi le cose semplici non piacciono, dovreste saperlo bene.
Ultime news